Lettere accentate e maiuscole (Ubuntu, Windows, Mac OS X)

Accenti

Fin dall’inizio dell’era informatica gli utenti di computer italiani sono stati afflitti dal gravissimo problema di non poter inserire nei loro testi lettere maiuscole accentate. Il motivo è semplice e fatale: le tastiere con layout italiano non dispongono di nessun tasto per quei caratteri. Per far fronte a questo inconveniente si è sempre ricorsi alla soluzione, che sa un po’ di rimediato, di aggiungere un apostrofo laddove non fosse possibile mettere l’accento. Ecco così un fiorire di E’, SUA SANTITA’, PERCHE’ etc.
Sugli smartphone e i tablet il problema è stato risolto, e brillantemente anche: basta tenere appoggiato il dito su una qualsiasi vocale della tastiera virtuale fino a quando non spunta fuori il campionario delle sue sorelle accentate in tutti i modi possibili. Va da sé che, ormai, mettere l’apostrofo accanto alla ‘E’ maiuscola non ci basta più nemmeno sul desktop. È la e maiuscola accentata che vogliamo, e la avremo! Vediamo come.

Windows

Su Windows ci sono almeno tre metodi.

Il primo metodo, che è esattamente quello che ho usato per scrivere questo post, va bene se usi una tastiera americana (e, quindi, probabilmente sei un programmatore ;-)). Quello che devi fare è installare il layout di tastiera “United States-International” (guarda nella documentazione del sistema operativo per vedere come fare).
Quando questo layout è attivo, ogni volta che premi il tasto apostrofo (') o apostrofo rovescio (`), non viene inserito alcun carattere nel testo fino a quando non premi un altro tasto. Se il secondo tasto premuto è una vocale per la quale l’accento ha senso, allora viene inserito il corrispondente carattere accentato (con accento acuto per l’apostrofo e accento grave per l’apostrofo inverso). Se, invece, non esiste una versione accentata del secondo tasto premuto, allora i due caratteri vengono inseriti uno accanto all’altro.
Questo sistema funziona non soltanto con gli accenti, ma  anche con la dieresi (" + o = ö), la cedilla (' + c = ç), l’accento circonflesso spagnolo (~ + n = ñ) e francese (finalmente posso andare a dormire in un hôtel… :-)).

Il secondo metodo consiste nell’utilizzare l’utility Mappa Caratteri: si trova nel menù Tutti i Programmi del sistema operativo, sotto Accessori -> Strumenti di Sistema. Si deve fare doppio click sul carattere “strano” da inserire, premere il pulsante Copia e poi incollarlo con Ctrl+V sul testo di destinazione.

Il terzo metodo consiste nell’usare la combinazione Alt+<codice Unicode>, dove <codice Unicode> è, sorpresona…, il codice Unicode del carattere desiderato, ma – attenzione! – espresso in decimale (laddove, di solito, i codici Unicode si esprimono in esadecimale) e va bene solo se digitato con il tastierino numerico. Il modo migliore per scoprire qual’è il codice Unicode di un determinato carattere è usare, anche stavolta, l’utility Mappa Caratteri: il codice del carattere selezionato viene visualizzato in basso a destra nella barra di stato, già convertito in decimale (attenzione: contano anche eventuali zeri iniziali). Vedrai che impiegherai poco tempo ad imparare a memoria i codici dei caratteri più usati, tanto da poter fare a meno di consultare Mappa Caratteri dopo pochi giorni. I programmatori sapranno già che “{” è Alt+0123, e “}” è Alt+0125.

Mac OS X

Su Mac OS X conosco almeno tre metodi.

Primo metodo: combinazioni di tasti specifiche.
Il layout della tastiera italiana di Mac OS X prevede delle combinazioni di tasti specifiche per le vocali maiuscole accentate:
Option+Shift + W/E/R/T/U -> À/È/Ì/Ò/Ù
Option+Shift + C/V/B/N/M -> Á/É/Í/Ó/Ú

Secondo metodo: Option+tasto.
Più in generale, è possibile applicare tutti i vari segni diacritici alle nostre lettere (sia maiuscole che minuscole, sia vocali che consonanti) usando il tasto Option insieme ad un altro tasto. Ad esempio, si usa Option+8 per l’accento acuto e Option+9 per l’accento grave. L’accento comparirà evidenziato in giallo nel testo; a questo punto è sufficiente premere il tasto della lettera da accentare per vederla comparire in tutto il suo splendore.
Non rimane che provare Option con tutti gli altri tasti per vedere quali diacritici vengono fuori!

Terzo metodo: la finestra Visore caratteri.
Il terzo metodo è simile alla Mappa Caratteri di Windows. In molte applicazioni (tutte?) è presente nel menù Composizione (o nel menù Modifica) la voce Inserisci caratteri speciali… (oppure solamente Caratteri speciali…) che, se scelta, farà comparire una finestra, chiamata “Visore caratteri”, dalla quale selezionare il carattere voluto per poi copiarlo ed incollarlo all’interno del testo che si sta editando. La scorciatoia da tastiera è quasi ovunque Option + Command + T.
Inoltre, il Visore caratteri può essere aperto anche dal menù tastiera nella barra dei menù:
Visore caratteri
Per fare questo, però, si deve prima aver abilitato le check box Visore tastiera e caratteri e Mostra menu Tastiera nella barra dei menu (in Preferenze di Sistema -> Lingua e Testo -> Sorgenti di input).

Ubuntu Linux

A rappresentare qui GNU/Linux uso la sua incarnazione Ubuntu, nella versione “vanilla” (ovvero GTK+), perché è la distribuzione che sto usando attualmente, oltre che essere molto diffusa.

Quello che si deve fare su Ubuntu è impostare il cosiddetto “tasto compose”. Cos’è un tasto compose? È un tasto speciale che serve a creare caratteri singoli come composizione di più caratteri già esistenti. Cos’altro è, in effetti, il carattere “È” se non la composizione del carattere “E” con il carattere “`”?
Nella pratica si tratta di assegnare la funzione compose ad un tasto modificatore poco usato (i tasti modificatori sono quei tasti che, se premuti da soli, non producono nessun carattere; la loro funzione è quella di modificare il significato degli altri tasti. Esempi di tasti modificatori sono lo Shift, l’Alt e il Ctrl). Per fare questo si deve aprire Centro di Controllo -> Preferenze della tastiera e, nel pannello Layouts, premere il pulsante Options…. A questo punto, espandendo il nodo Compose key position, si ha la possibilità di assegnare la funzione compose ad un tasto a scelta tra quelli proposti (io ho scelto il Ctrl di destra). D’ora in avanti per inserire in un testo, ad esempio, la lettera “È”, è sufficiente premere Compose + ` seguiti da E.

Riferimenti

About these ads

2 Pensieri su &Idquo;Lettere accentate e maiuscole (Ubuntu, Windows, Mac OS X)

  1. Sotto linux hai provato più semplicemente a premere caps-lock prima di premere la lettera accentata? ÒÀÙÈÉ

    mentre per altre lettere particolari si può usare il tasto altgr+un tasto e trovi diverse sequenze interessanti (con o senza shift)

    Non sono stato ad indentificare tutte le diverse possibilità di accento, in quanto quelle ottenute direttamente dalla tastiera italiana con l’eventuale caps-lock mi sono più che sufficienti.

    Byez

  2. Ho risolto anch’io il problema delle lettere maiuscole accentate su Windows. Ho installato il programma Microsoft Keyboard Layout Creator ed ho riprogrammato la tastiera; per ottenere le lettere ÀÈÌÒÙ è sufficiente tenere premuto il tasto CapsLock e tenendo premuto anche il tasto Shift posso ottenere le lettere ÇÉ, come nel layout di Linux. Inoltre ho aggiunto anche la combinazione dei tasti poter utilizzare le lettere accentate di altre lingue come tedesco, francese, spagnolo, polacco, ecc. Comunque sarebbe ora che anche in Italia si decidesse di modificare il layout della tastiera come è stato fatto in Finlandia ed in Germania. Al giorno ormai con il computer si può scrivere senza particolari difficoltà in lingue che hanno migliaia di simboli o che si scrivono da destra a sinistra mentre noi siamo ancora ridotti ad utilizzare l’apostrofo come si faceva con le macchine da scrivere e con i primi computer che all’epoca disponevano di un numero limitato di lettere accentate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...