Time Machine su una condivisione di rete Windows (o Linux + SAMBA)

delorean-back-future-1024x675

Edit: aggiunto un passo per configurare l’automount al login della condivisione di rete e dell’immagine disco.

Accedere alle condivisioni di rete Windows da Mac OS X è molto intuitivo: basta cliccare sull’icona del server che compare nella colonna di sinistra di Finder oppure, se il server in questione non supporta l’autodiscovering, collegarsi manualmente (inserendo la stringa smb://<indirizzo_del_server>) con la combinazione di tasti Command+K. Le stesse condivisioni, però, non sono disponibili per l’uso con Time Machine. La ragione è che Continua a leggere

Password: come gestirle?

password

Nell’uso dei servizi online, spesso, come identificativo (lo username) ci viene chiesto di usare il nostro indirizzo email e, a meno di non usare indirizzi email diversi per servizi diversi (c’è anche chi lo fa…), finiremo per avere lo stesso identificativo su servizi diversi. Se anche voi vi trovate in questa situazione, non preoccupatevi perché siete in buona compagnia: un sacco di gente usa lo stesso indirizzo email per autenticarsi con Facebook, Dropbox e molti altri servizi online. Per avere un minimo di sicurezza è buona Continua a leggere

Lettere accentate e maiuscole (Ubuntu, Windows, Mac OS X)

Accenti

Fin dall’inizio dell’era informatica gli utenti di computer italiani sono stati afflitti dal gravissimo problema di non poter inserire nei loro testi lettere maiuscole accentate. Il motivo è semplice e fatale: le tastiere con layout italiano non dispongono di nessun tasto per quei caratteri. Per far fronte a questo inconveniente si è sempre ricorsi alla soluzione, che sa un po’ di rimediato, di aggiungere un apostrofo laddove non fosse possibile mettere l’accento. Ecco così un fiorire di E’, SUA SANTITA’, PERCHE’ etc.
Sugli smartphone e i tablet il  Continua a leggere

Captive: an alternative to tee which preserves exit status

You could know tee, a very useful Unix command that copies its standard input to standard output and to a file too. So, using a pipe (|), you can obtain a file with a copy of a command output and, at the same time, view it on the screen. E. g., instead of this: Continua a leggere